Ultimi Articoli
Mostra 2 13.09.13 - L'Associazione Pro Territorio e Cittadini – Onlus, ha orga...
Contro la malasanità 25.03.12 - ASSOCIAZIONE PRO TERRITORIO E CITTADINI ONLUS AL FIANCO DEI ...
Aggiornamento sulla causa ama 31.01.12 - Aggiornamento sulla causa collettiva per la restituzione del...
Mostra concorso 2^ 24.03.10 - Mostra concorso di fotografie sui parchi  del XX Municipio ...
MANDATO LEGALE 24.03.10 - MANDATO LEGALE PER IL MANCATO RIMBORSO DELL'IVA SUI RIFIUTI...
Comunicato stampa azione legale 03.02.10 - COMUNICATO STAMPA Oggetto: azione legale "collettiva" grat...

l'associazione

Nell’anno 2008 viene costituita l’Associazione Pro Territorio e Cittadini Onlus iscritta all’anagrafe unica delle onlus.  Per previsione statutaria l’associazione che non persegue fini di lucro, opera nell’ambito dei diritti civili, della tutela della natura, dell’ambiente e del patrimonio culturale.

Nel settore dei diritti civili, particolare attenzione viene riservato al diritto di difesa, un diritto garantito dall’art. 24 della Costituzione Italiana che l’associazione promuove attraverso l’impegno dei propri legali, abilitati al gratuito patrocinio in favore delle persone non abbienti.

Diritto del lavoro, previdenziale, di famiglia, immobiliare, condominiale e penale sono i rami del diritto maggiormente trattati.

Anche nel campo dei tributi locali l’associazione si è fatta promotrice di iniziative legali gratuite allo scopo di  sostenere i cittadini nella disparità di confronto con alcuni Enti pubblici.

Esempio ne è stata la vertenza contro l’AMA per l’indebita riscossione dell’IVA.

La salvaguardia dell’ambiente e del bene salute sono gli ulteriori campi di battaglia in cui si è cimentata l’associazione in favore della cittadinanza al fine di sensibilizzare le competenti Autorità ad intervenire nei casi di sospetto o accertato inquinamento dei corpi idrici, del suolo o per l’immissione nell’atmosfera di onde elettromagnetiche.

Tra i soci volontari dell’Associazione si possono annoverare oltre agli avvocati, medici legali, tributaristi, consulenti del lavoro, giornalisti etc..

Giunta al suo settimo anno di vita l’Associazione rimanendo coerente con gli scopi statutari ha inteso rafforzare l’impegno in difesa delle persone svantaggiate a causa di situazioni di disagio psichico, fisico ed economico offrendo di porsi al loro fianco per ottenere il riconoscimento del proprio disagio e l’attribuzione delle provvidenze di legge quali ad esempio la pensione di invalidità e l’indennità di accompagno sempre più spesso negate.

Per i relativi approfondimenti si rimanda alle specifiche pagine del sito.

La sede legale è in Roma alla via Marino Dalmonte n.54.

Segretario Generale e legale rappresentante

Dott. Gabriele Colasanti

Presidente

Dott.ssa Patrizia Belloni


 

Statuto dell'Associazione Pro Territorio e Cittadini Onlus

 

INVALIDITA’ CIVILE

Sempre più persone e con maggiore frequenza,  soggetti con invalidità al 100%  o familiari di portatori di gravi patologie invalidanti si rivolgono all’associazione Pro Territorio e cittadini onlus per ottenere il riconoscimento del loro stato di menomazione sia esso psichico o fisico.

Purtroppo o per fortuna nel nostro Paese dopo anni di facili riconoscimenti di invalidità civili con relativa indennità di accompagno le commissioni esaminatrici stanno rifiutando i previsti benefici in maniera quasi automatica.

La percentuale di invalidità riconosciuta è inferiore a quella effettivamente sofferta dall’istante oppure a fronte di un’invalidità del 100% non viene corrisposta l’indennità di accompagnamento.

I numerosi casi di falsi invalidi balzati agli onori della cronaca giudiziaria di certo non hanno favorito gli onesti e sfortunati cittadini colpiti da pesanti ed irreversibili invalidità.

In questi casi non c’è altro rimedio dal rivolgersi al giudice per vedersi riconosciuto un sacrosanto diritto ed in questo percorso l’associazione può essere al fianco di chi necessita di una consulenza legale e medico-legale altamente qualificata in grado di valutare le reali possibilità di ottenere una sentenza favorevole.

Quanti ritengono di aver avuto un giudizio negativo dalla commissione di invalidità possono rivolgersi all’associazione per un parere gratuito e non vincolante. Si consiglia di rivolgersi all’associazione ancora prima di presentare la domanda per essere sottoposti a visita.